Che cos’è la SERP? Non è una domanda banale, tutti i giorni infatti la utilizziamo senza saperlo.

SERP sta per “Search Engine Results Page”: è la pagina dei risultati di Google che appare solo dopo aver digitato una query (una domanda o una frase/parola su cui si necessitano informazioni).

La SERP è composta da diverse parti:

  • Snippet: uno snippet è ogni singolo risutato che appare nella pagina dei risultati di Google
  • Risultati a pagamento: sono i primi e gli ultimi quattro risultati che appaiono nella SERP Google.
  • Risultati organici: sono i risultati che troviamo subito sotto i primi quattro a pagamento. Più una pagina fa un buon lavoro SEO, meglio riesce a posizionarsi nel ranking di Google e di conseguenza otterrà un posto più in alto nella pagina dei risultati.

Agli inizi di Google, tutti i risultati della SERP sembravano identici, e i risultati organici così come li conosciamo non sono cambiati molto nel loro aspetto nel corso degli anni.

 

Vuoi diventare un guru della SEO?

Stai pensando di intraprendere una carriera nella SEO?

Hai un sito da ottimizzare SEO e lo vuoi fare in autonomia?

Abbiamo realizzato una guida SEO che fa al caso tuo. Ed è GRATIS!

 

Che cos’è la SERP: caratteristiche dei risultati di ricerca su Google.

Dopo aver capito che cos’è la SERP e quali tipi di risultati sono visualizzati, scendiamo nel dettaglio e vediamo 9 caratteristiche che potrebbero comparire in aggiunta quando digitiamo una query, anche se non tutte e non sempre:

  1. Snippet in primo piano
  2. Articolo approfondito
  3. Scheda informativa e immagini
  4. Mappa geografica della location
  5. Domande correlate
  6. Recensioni
  7. Risultati dello shopping
  8. Tweet
  9. Video

 

Snippet in primo piano

Quando Google vuole rispondere a una domanda che non si trova nel Knowledge Graph di base, può tentare di trovare quella risposta nell’indice. Questo crea una classe speciale di risultati organici con le informazioni estratte dalla pagina di destinazione.

Gli snippet in primo piano hanno CTR più elevati rispetto ai risultati organici regolari.

 

Articolo approfondito

Per termini ampi o non chiari, Google può restituire un blocco di articoli approfonditi, che sono quasi indistinguibili dai risultati organici.

 

Scheda informativa e immagini

Le schede informative coprono molto terreno, dai dati semantici delle fonti modificate dall’uomo, ai dati semantici estratti dall’indice di Google, alle partnership di dati private.

Di solito appaiono nella parte superiore della SERP su una ricerca desktop.

I pacchetti di immagini sono risultati visualizzati come una fila orizzontale di immagini cliccabili e linkate a Google immagini. I pacchetti di immagini possono apparire in qualsiasi posizione organica nella SERP.

 

Vuoi un'analisi SEO del tuo sito?

Vuoi sapere quante keyword hai posizionato su Google?

Vuoi conoscere il traffico organico del tuo sito web?

Vuoi sapere chi sono e come si stanno comportando i tuoi concorrenti?

Vuoi sapere il numero di backlink che puntano al tuo sito?

Nessun problema, te lo diciamo noi. GRATIS!

 

Mappa geografica della location

Quando vengono cercate aree geografiche o attività commerciali, la SERP conterrà spesso un Local Pack contenente le tre posizioni fisiche che Google ritiene più pertinenti per la parola chiave.

Queste caratteristiche si trovano in testa alla SERP.

 

Domande correlate

La scheda Domande correlate mostra domande generate da algoritmi che Google ritiene possano riguardare la tua ricerca. Ogni domanda si espande in qualcosa che assomiglia a uno snippet in primo piano. Le domande correlate sono mescolate nei risultati organici e la loro posizione nella SERP può variare.

 

Recensioni

Le stelle di revisione e i dati di valutazione vengono talvolta visualizzati per prodotti, ricette e altri elementi pertinenti. I dati di revisione / valutazione sono mostrati tra l’URL di destinazione e lo snippet.

I risultati con le stelle di revisione ricevono un CTR più alto.

Uno dei metodi più utilizzati per avere una recensione espressa graficamente sotto forma di stelle gialle, è installare un plug-in sulle pagine del sito e recensirle manualmente. Se sei in WordPress il plugin che fa per te è WP Rich Snippet. E’ a pagamento, ma molto utile e semplifica di molto il lavoro. In un secondo momento Google riconoscerà le vostre recensioni e le farà comparire anche nella SERP.

 

Risultati dello shopping

I risultati di acquisti a pagamento o gli annunci con scheda di prodotto, vendono i prodotti direttamente con informazioni dettagliate, ad esempio immagini e prezzi.

 

risultati ricerca google

Image from Google.com

 

Link al sito

Quando qualcuno cerca un dominio esatto, Google può visualizzare un pacchetto esteso di massimo 10 sitelink. Il pacchetto completo di sitelink occupa cinque posizioni organiche, dominando la SERP.

I collegamenti al sito possono beneficiare il tuo sito di:

  • Generazione di un CTR più alto dalla SERP
  • Portare gli utenti alla pagina che stanno cercando più velocemente

 

Tweet

Nel 2015, Google ha iniziato a visualizzare i tweet direttamente nella SERP, mescolati con risultati organici. A differenza dei risultati di Google+, i risultati di Twitter non sembrano richiedere o essere influenzati dalla personalizzazione

 

Video

I risultati video (in particolare YouTube) potrebbero visualizzare una miniatura. Erano una vera verticale ma ora sono più di un miglioramento organico.

 

A questo punto dovresti aver capito che cos’è la SERP e come funziona. Se hai qualsiasi tipo di dubbio o domanda, commenta l’articolo o contattaci!

 

Migliorare il posizionamento nella SERP: ecco alcuni tools utili

Migliorare il posizionamento nella SERP non è impossibile, ma è abbastanza complicato. Devi avere delle buone conoscenze SEO e devi farti aiutare da SEO tools, che sono ormai diventati fondamentali per un’attività SEO.

Il migliore?

Sicuramente SEMrush (eccolo), un tool molto completo che ti può aiutare su diverse tematiche SEO.

Se sei interessato solo al mercato italiano ti consigliamo Per il mercato italiano un tool che consigliamo è SEOZoom (ecco il sito ufficiale).

 

google serp

Free image from Pixabay

 

Conclusione

In questo articolo hai quindi capito che cos’è la SERP e da cosa è composta. Sei quindi pronto per iniziare la tua scalata della SERP di Google. Nelle altre lezioni della nostra SEO Academy troverai moltissime altre informazioni che ti aiuteranno nel tuo progetto SEO.

 

Vuoi ottimizzare il tuo sito, fare in modo che i tuoi clienti ti trovino su Google e battere la concorrenza? Contattaci! Studieremo a migliore strategia SEO per riuscire a fare ciò che fino ad ora non sei riuscito a fare.

Vuoi migliorare le tue conoscenze in ambito SEO? Contattaci! Valuteremo il corso adatto a te.

Vuoi chiederci info o parlare con noi? Contattaci! Siamo qui per questo.

 

  • Readers Rating
  • Rated 5 stars
    5 / 5 (5 )
  • Your Rating


Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *